Categoria: Testimonianze

__

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Più volte abbiamo sottolineato come la nostra offerta formativa sia efficace in quanto progettata per l’inserimento diretto nel mondo del lavoro. Programmi, docenti e aule costituiscono un ecosistema finalizzato a creare un focus point pratico affinché ogni allievo risulti preparato a ricoprire il ruolo per il quale ha intrapreso il percorso formativo. Oggi partiamo dall’esperienza di Vanessa Salomone Megna, ieri allieva del Master in Management delle Risorse Umane, oggi HR Generalist in azienda.

__

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Fabrizio Finucci, laureato in Lingue e Letterature Straniere e allievo del Master in E-Commerce & Digital Marketing Management, racconta la sua esperienza in Radar Business Academy e la sua attuale posizione lavorativa, Chief Operating Officer in SpedirePRO. Cosa ti ha spinto a partecipare alle selezioni del Master? Ho scelto di frequentare il Master per apprendere le tecniche digital, per conoscere i processi di Customer Experience, di vita di un prodotto e di lancio di un marchio. Sono appassionato di tutto ciò che è considerato come “nuova tecnologia”, sia in ambito di comunicazione che di esperienza lato utente.   Ora di cosa ti occupi?  Ora

__

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Qualche giorno fa abbiamo avuto una piacevolissima chiacchierata con Eugenia Aquilini, ragazza pescarese che ha frequentato l’ultima edizione del Master in Risorse Umane organizzato da Radar Consulting, nella città di Pescara. Eugenia, una laurea magistrale in filosofia conseguita a Roma, un’esperienza di lavoro negli USA dove ha vissuto diversi mesi al fine di perfezionare la conoscenza della lingua inglese, tornata nel suo amato Abruzzo, si è dovuta confrontare con la difficile questione: “Ed ora cosa faccio?”. “Ho escluso sin da subito la strada dell’insegnamento” ci spiega Eugenia “Amici di famiglia mi avevano suggerito che un’ottima alternativa, per i laureati in filosofia, fosse il settore delle